Laura Goddi


Laura Goddi
auteur

Fiorentina di nascita e romana di adozione, classe 1982.
Sono nata con un’anima creativa e mi hanno sempre appassionato le arti grafiche, in particolare la fotografia; ma è con la nascita del mio primo figlio, che ho dato una quadratura del cerchio unendo quest’ultima, con il mondo dell’infanzia e la maternità in generale e facendone il mio lavoro.

I primi tempi sono stati dedicati allo studio e ai corsi, che si sono via via specializzati nel campo newborn & pregnancy photography, anni di cosiddetta “gavetta” in cui si lavora moltissimo sul campo e si impara molto, anche se ho continuato e continuo tutt’ora a seguire corsi di aggiornamento anche all’estero, delle fotografe e fotografi che più stimo.

Corsi di fotografia e non solo, perché la cosa più importante, quando una neo mamma ti mette nelle mani il proprio neonato di pochissimi giorni, è trasmetterle la sicurezza che ti prenderai cura di lui nel modo più professionale possibile a 360° e per questo è stato importantissimo, direi fondamentale, partecipare ad alcuni corsi tenuti da ostetriche e puericultrici sulla sicurezza del neonato.

Nel 2012 ho avuto la grande opportunità di eseguire la fotografia per la campagna pubblicitaria nazionale per “Bimbinfiera”, che ospita migliaia di famiglie in 5 città italiane ogni anno; nei tre anni successivi sono stata presente in fiera come espositore e unico stand in escludiva di fotografia di neonati, famiglie e maternità. opportunità che ha sancito la mia entrata ufficiale nel mondo della newborn & pregnancy photography per cui ho potuto collaborare con diverse strutture ospedaliere romane (policlinico Casilino, Sandro Pertini, Fabia Mater e Santa Famiglia, ad oggi un'altra clinica ha un progetto in corso).

Il secondo momento cruciale nella mia carriera è stata la commessa della Cromo NB che ha acquistato le mie foto per realizzarne dei biglietti di auguri per molteplici occasioni. La visibilità datami da questo lavoro mi ha portato i primi contatti di persone del mondo dello spettacolo e non solo, che hanno richiesto i miei servizi fotografici per loro e/o per i loro bambini, fra cui inizialmente Manuela Arcuri, Marzia Gregoraci, Leandro Castan (calciatore Ex AsRoma) e Michela Quattrociocche.

Qualche anno dopo le riviste “Primi Anni” e “Nove Mesi” hanno pubblicato in copertina le mie fotografie di mamme in gravidanza o di bambini insieme ai genitori e successivamente sono stata intervistata sia per altre riviste, che per la trasmissione televisiva Smart & Up, poi su TV2000 e EasyBaby, canale di Sky, nella trasmissione “Mamme in carriera” dove ho avuto modo di parlare diffusamente del mio lavoro.

Il quotidiano “La Repubblica” mi ha dedicato una bellissima intervista nelle pagine di Economia per spiegare l'evoluzione di questo nuovo settore fotografico, e si sono aggiunti altri clienti nel mio portfolio: Radja Nainggolan, Mario Rui, Elena Santarelli, Kostas Manolas, Alessandro Florenzi e Wesley Hoedt.

Mi hanno dedicato due pagine nella rivista “La Freccia” di Trenitalia, un’intervista per il mensile “Bambino Sarai tu”, e su altri portali on-line quali “Pianeta mamma”, “Nostro figlio”, “Brindisi Libera”,“Io e il mio bambino”, “Oasi delle mamme” e un bellissimo articolo su “AlFemminile”; sul sito “Periodo Fertile” ho tenuto una rubrica fotografica per aiutare genitori inesperti nel fotografare i propri figli con poche regole semplici da seguire ma efficaci per dei buoni risultati.

Avendo avuto il privilegio, a cinque giorni dal suo parto, di fotografare la terza figlia di Ilary Blasi e

Francesco Totti, moltissime riviste e siti hanno parlato di questo servizio e la pubblicità che me ne è derivata ha certamente influito sullo sviluppo della mia professione, sono stata infatti poco dopo invitata a Trigoria dalla giornalista Francesca Brienza nella sede della AsRoma, per essere intervistata nei loro studi di Roma TV, e per raccontare questo magnifico lavoro come mi abbia portata a conoscere tantissimi giocatori della Roma e non.

In quel periodo ho aperto un nuovo studio nella zona est di Roma, dove ho avuto il piacere e l’onore di conoscere Aldo Montano e la moglie Olga durante lo shooting di gravidanza, prima, e con la piccola Olimpia, poi; con gli scatti realizzati nella seconda sessione newborn, è stato realizzato un articolo molto bello e dettagliato sul settimanale “Chi”, oltre alla menzione sulla copertina stessa della rivista.

Sempre in quegli anni le trasmissioni Pomeriggio Cinque, Verissimo e Che tempo che fa hanno intervistato alcune personalità note e in quelle occasioni sono state anche trasmesse le mie fotografie, dando modo al pubblico televisivo di conoscermi meglio.

Con il passare del tempo si sono aggiunti all'elenco anche Enrico Brignano, il Velino di striscia la notizia Pierpaolo Petrelli, Giada di Miceli, Juan Jesus, Maxime Gonalons, Brayan Perea e Alisson Becker, ex portiere della roma attuale Liverpool.
Le belle opportunità sono continuate con le trasferte per i servizi fotografici e sicuramente quella a cui sono più legata è quella di Barcellona dove ho potuto immortalare il primogenito di Flavia Pennetta e Fabio Fognini a soli sette giorni dalla nascita; un’emozione indescrivibile!

Uno degli ultimi viaggi che ho fatto è stato a Londra per fotografare Jorginho e sua moglie durante il periodo della gravidanza, ma degne di nota anche quello più vicino, a Milano da Melita Toniolo, Ludmilla Radchenko, Antonio Donnarumma e Sebastian Frey per cui ho realizzato un bellissimo servizio con la moglie sul lago di Como e ultima ma non ultima, la traseferta a Genova per il bambino di Andrea Bertolacci.

A Torino sono andata per due calciatori della Juventus, Mattia Perin e Leonardo Spinazzola, con i loro bambini, mentre con il calciatore Edin Dzeko ho avuto modo di realizzare tre shooting: uno con la moglie in gravidanza, da cui hanno fatto una copertina per un importante rivista Croata “Azra”, un altro newborn quando è nato il loro secondo bambino e il terzo, a tema natalizio, pubblicato in copertina della rivista croata “Graciia”.

A febbraio di quest'anno mi sono recata in California per degli shooting fotografici di maternità a Los Angeles e Las Vegas, mentre più di recente un altro a Madrid.

Sicuramente questo lavoro mi ha portata a conoscere moltissime persone e a fare esperienze meravigliose che diversamente non avrei avuto l’occasione di fare.

Nel 2018 e 2019 ho vinto negli AFSN AWARD e nel Maternity Magazine Excellence Award Winner.

In giugno ho partecipato ad un meraviglioso workshop nella campagna belga, tenuto dalla fantastica Sujata Setia, un guru per la fotografia outdoor con effetti speciali incredibili, quasi fiabeschi, vincitrice di molteplici premi e riconoscimenti a livello mondiale.

Fondamentale nei servizi newborn è l’età del neonato: deve avere pochissimi giorni. Per questo devo agire in fretta e anche per le trasferte essere pronta a partire in poche ore, nel 2019 sono stata a Modena da Federica Nargi e Alessandro Matri appena nata la loro secondogenita, da Alessio Cerci con i suoi piccoli gemelli, Karsdorp, Morgan De Sanctis, Lorenzo Pellegrini e consorte, che ho

fotografato sia in gravidanza che subito dopo il parto, Sebastien Frey che ho raggiunto a Nizza per ulteriori foto della loro piccolina, il capitano della Lazio, Ciro Immobile, per la nascita del terzogenito, a Napoli Danilo D'Ambrosio con moglie e piccolo appena nato, e nuovamente a Barcellona per immortalare la seconda gravidanza di Flavia Pennetta e Fabio Fognini.

Questa è la lista delle persone facilmente riconoscibili e che sicuramente danno lustro al mio portfolio, ma amo i miei clienti, per così dire “comuni”, anche loro con i loro piccoli miracoli appena nati rendono meraviglioso ogni servizio fotografico e so che anche loro apprezzano molto il mio lavoro.

Attualmente ho in progetto di arredare un’altra importantissima clinica di Roma con le mie foto, e il prossimo mese anche un noto ospedale di Milano, inoltre parteciperò a due corsi all'estero a cui tengo moltissimo, e mi sto dedicando sicuramente tanto ai miei clienti di Roma che sono affezionati e mi scelgono ogni volta per immortalare i loro bambini durante la crescita e anche con i secondogeniti.

Non sono stanca di imparare, anzi credo che la strada sia lunga, ma l'ambizione e la voglia non mi sono mai mancate. Ho sete di creare nuove idee e nei miei sogni anche quello di un programma Tv dedicato a questo ramo della fotografia.